Articoli di Pirovano Giulia:
05/03/2018
Stop al voto! (e alle lamentele)

Domenica 4 marzo 2018 si sono tenute anche nel nostro piccolo Comune le elezioni regionali, della Camera e del Senato e noi giovani non potevamo non esprimere il nostro giudizio in merito.   L'affluenza alle urne, che alle ore 12 era solo del 20%, a conclusione delle votazioni è stata dell' 80,35%, un risultato che, a nostra detta, è più che soddisfacente.  Vedere i cittadini in coda all'ingresso delle scuole ci ha sicuramente colpito; d'altronde non capita spesso di ritrovarsi in così tanti ad esercitare un proprio diritto e ad adempiere ad un proprio dovere!   Durante la giornata ci è capitato spesso di sentire di persone che hanno desistito alla lunga coda per recarsi alle urne, per poi ritornare e riuscire a votare addirittura al terzo tentativo.   Anche per noi giovani l'accesso alle votazioni non è stato rapido, anzi. Abbiamo atteso, chiacchierato, sgranchito le gambe e ascoltato le lamentele di chi, invece di essere colpito positivamente da questo strano fenomeno, si è piuttosto soffermato a sottolineare quanta coda ci fosse, quanto tempo avesse passato lì fuori e a quanto lento fosse lo scorrimento della fila, dimenticando, forse, l'importanza del gesto che ogni altra persona in coda stesse per compiere.     Certo, le nuove procedure burocratiche hanno sicuramente allungato i processi in ingresso e in uscita dei votanti, causando la formazione di una coda poco snella da smaltire, soprattutto per quanto riguarda la sezione n.2, formata da ben 300 elettori in più rispetto alla controparte.  Tuttavia, quello che a noi giovani preme di far emergere sono non tanto le inutili sottolineature delle "falle procedurali", quanto più la soddisfazione nel vedere la cittadinanza barzaghese più attiva che mai nel recarsi alle urne, cosa che alle precedenti elezioni non capitava spesso di poter realmente constatare, e la possibilità di condividere questi importanti momenti con tutti i compaesani, un gesto dal valore che va ben oltre ad una "x" tracciata su una scheda.      Avendo appreso i risultati delle elezioni, non possiamo far altro che aspettare che la situazione si evolva; tuttavia abbiamo la piena consapevolezza di aver contribuito a pieno all'ottenimento di ogni qual si voglia risultato.  Confidiamo che i neo eletti possano infine riuscire a concretizzare tutte le promesse fatte in campagna elettorale e, infine, che ognuno di noi abbia preso coscienza di quanto anche solo l'azione del singolo possa contare, soprattutto in campo elettorale.     Buon post voto a tutti! 

30/11/2017
Il Natale chiama, il Gruppo Giovani risponde!

Tic, tac, tic, tac ⏰... è il semplice suono delle lancette dell'orologio che scandisce il passare del tempo che ci ricorda che manca meno di un mese al giorno di Natale!πŸŽ„ Tra regali, pacchetti, fiocchi, biglietti di auguri, ansia da cenone e spunte alla check list dei parenti, la voglia di portare l'atmosfera natalizia anche nel nostro paesino, a noi Quasi Amici, non manca!  Saremo presenti sabato 2 Dicembre all'inaugurazione della pista di pattinaggio sul ghiaccio ❄che verrà allestita presso il centro sportivo di via Leopardi, proprio dove ogni luglio ci impegniamo ad animare la nostra estate Barzaghese! Teneteci d'occhio, non capita di vedere tutti i giorni le nostre evoluzioni in doppio flick e in triplo tolup! Quest'anno vogliamo proprio esagerare! Ci troverete anche domenica 24 Dicembre (giochi invernali permettendo, potremmo anche essere convocati dalla nazionale 😜) con il nostro stand natalizio, che quest'anno cambierà location; non più di fronte al comune, bensì sempre nei pressi della struttura delle feste, con le nostre solite deliziose sfiziosità.🍻🍰 E per non farci mancare proprio nulla, vi accoglieremo pronti, felici e sorridenti per augurarvi un felice e sereno Natale! πŸŽ…πŸ‘Ό Insomma, noi siamo #QuasiPronti, e voi?   

18/09/2017
Salone dell'automobile di Francoforte 2017

Che siano station, berlina, diesel, benzina o GPL, sono ormai le indiscusse protagoniste delle nostre strade, e sempre di più anche delle nostre vite. Ebbene sì, perchè l'auto del XXI secolo non è più un semplice foglio di lamiera motorizzato, bensì quasi tutte le case automobilistiche la stanno rendendo in grado di interagire con le abitudini di ognuno di noi, di memorizzare la nostra routine e di imparare a conoscerci, così come se fosse un vero e proprio membro della famiglia. Al salone dell'auto di Francoforte, infatti, sono stati presentati i nuovi modelli delle principali case automobilistiche, le quali, a seguito dello scandalo del diesel Gate, hanno implementato sempre di più la messa a punto e la produzione di veicoli totalmente elettrici, con autonomia di circa 500km con una carica. Sempre più somiglianti a delle navicelle spaziali di quelle che siamo abituati a vedere nei film, ecco che hanno fatto il loro ingresso nel mondo delle quattro ruote le prime auto full-electric, senza più né pedali né volante, in grado di muoversi in autonomia, di seguire un percorso preimpostato, di adeguarsi al traffico e di riconoscere gli ostacoli, predisponendo sistemi di frenata efficienti ed immediati. Insomma, chi non la vorrebbe un'auto così?! Ebbene, nonostante tutta questa tecnologia, sicurezza e rispetto per l'ambiente, sono ancora pochi gli esemplari "alla portata di tutti", sia in termini di prezzo sia per quanto riguarda la loro gestione ed utilizzo, infatti risultano ancora carente lo sviluppo di infrastrutture adeguate ad una viabilità elettrica e la creazione di punti di ricarica efficienti e capaci di sostenere un fabbisogno che potrebbe aumentare esponenzialmente nel giro di pochi anni. Forse ancora troppo poco conosciuti, forse un po' extraterrestri e dal funzionamento misterioso, sono però sicuramente i discepoli delle nostre care e amate Panda e Topolino, e, perchè no, potrebbero anche sostituire in pista le Ferrari e le Mercedes. Siete pronti a vedere sfrecciare in Formula E le nuove macchine del futuro?